Romics 2018: dal 5 all’8 Aprile

La XXIII edizione della Fiera del fumetto di Roma non smette mai di stupirci ogni anno, infatti immancabilmente attrae una grandissima folla di ogni età, e questa è la risposta positiva di un grande evento come Romics.
E naturalmente non mancheranno i mitici e bravissimi cosplayer.
L’ingresso è a pagamento e i prezzi variano a seconda della scelta: è possibile, infatti, acquistare il biglietto per la singola giornata o approfittare e prendere il full-pass per 4 giorni di pure divertimento.

30262099_10215864485353973_9017213434848083968_n
Molti gli ospiti a livello internazionale per il “Romics D’oro”, tra cui Tsukasa Hojo, il papà di “Occhi di Gatto” e “City Hunter”, Massimo Rotundo, il padre del fumetto italiano, autore inoltre di numerosi titoli famosi come “Tex” o “Gangs of New York”, Martin Freeman, attore britannico di grande fama (Sherlock, Lo Hobbit).
Frank Matano sarà uno degli ospiti del cinema a presentare il suo nuovo film “Tonno Spiaggiato”. La Universal sarà presente con un panel su “Jurassic World”, “Il Grinch” e “Obbligo o Verità”. Attesissimo l’evento che riguarderà la resa cinematografica del celebre fumetto “la Profezia dell’Armadillo” del fumettista romano Zerocalcare. Legato al cinema, l’undicesima edizione del Gran Galà del Doppiaggio: tra i premiati Nanni Baldini doppiatore noto per aver dato voce a Stewie dei “Griffin”.
30411806_10215864470273596_3559963684300128256_n

30261438_10215864482793909_8496917664931774464_n
Non potete perdervi il padiglione 6 dedicato al mondo dei videogiochi, con la collaborazione di Euronics, Microsoft, Ubisoft, Nintendo, Sony, Warner e l’immancabile fondazione Vigamus. Sono previsti tornei di gaming di League of Legends, Overwatch, ma anche giochi da tavolo e carte collezionabili. Ospiti di questa sezione sono Favij e MATES, presenti rispettivamente Sabato 7 e Domenica 8 Aprile. E per concludere l’esibizione di Cristina D’Avena, cantante delle più popolari sigle dei cartoni animati.

Romics dedica ampio spazio anche alle donne, con una mostra che coinvolge diverse forme d’arte, dal fumetto al Body Art.

romics-body-art-2018

Molti gli stand dove si potranno acquistare gadget, dvd, videogames, magliette e molto altro, insomma 4 giorni di puro divertimento per gli appassionati dei videogames e fumetti.

30226639_10215864451713132_1763664973629751296_n

Informazioni:
Le tipologie di biglietto sono due:

-Biglietto valido per un giorno, al costo di 12,00 euro
-Biglietto valido per 4 giorni, al costo di 26,00 euro

Gli orari di ingresso all’evento sono i seguenti:

-Giovedì 5 Aprile: 10.00 – 20.00
-Venerdì 6 Aprile: 10.00 – 20.00
-Sabato 7 Aprile: 10.00 – 20.00
-Domenica 8 Aprile: 10.00 – 20.00

Sito: https://www.romics.it/

Annunci

L’Uomo che non capiva troppo. Reloaded. – Lillo & Greg presso Teatro Olimpico.

 

Cattura.PNG

 

Lo spettacolo scritto da Claudio Greg Gregori e diretto da Lillo&Greg con la coregia di Claudio Piccolotto è una divertentissima e surreale spy story nel perfetto stile “lillogreghiano”. Dopo sette anni di distanza torna sulle scene presso il “Teatro Olimpico” di Roma “l’Uomo che non capiva troppo “ in versione Reloaded, ed è subito scalpore.

Pasquale Petrolo, ovvero Lillo, interpreta Felix sposato felicemente con Edna interpretata da Vania della Bidia, donna dall’apparenza sciatta ma che nasconde, sotto la vestaglia che indossa ogni giorno in casa, un segreto impensabile: è un agente sotto copertura che deve salvare il mondo dalle mire di conquista della Gran Lodana, crudele personaggio a capo di una terribile società segreta.

La vita tranquilla e invidiabile di Felix viene stravolta, e improvvisamente il goffo Felix si ritrova coinvolto in una storia di spionaggio e sparatorie nella quale sono protagonisti anche il suo migliore amico, Oscar, interpretato da Claudio Greg Gregori; Ester, interpretata da Benedetta Valenzano e un’altra serie di strani personaggi.  Prende vita cosi un irresistibile storia, fatta di intrighi, agenti segreti, mille avventure, misteri da svelare, tesori da ritrovare nella quale Felix tenta di far fronte come può, ritrovandosi in un mondo che non conosce e che non gli appartiene.

luomochenoncapivabassa_ri-6848.jpg

Lo spettacolo si fonda su un linguaggio inventato, surreale, ricco di nonsense tipico della coppia di comici. Un codice linguistico che genera incomprensione e che a sua volta genera effetti comici a ripetizione. L’impatto scenografico colpisce molto, è quasi completamente computerizzato. Gli arredi materiali sono pochi mentre di grande impatto sono gli effetti audio che insieme a quelli video arricchiscono le scene e la storia rendendola più coinvolgente e stimolante. Greg regala un’interpretazione decisamente sopra le righe nel ruolo della Grande Lodana e Lillo resta sempre fantastico in quel suo personaggio buffo e goffo in cui siamo abituati a vederlo. Belle le musiche da spy story di Claudio Gregori e Attilio di Giovanni. Stupendo il disegno di luci creato da Marco Palmieri. LUNCT-lilloegreg.jpg

L’uomo che non capiva troppo. Reloaded è una commedia esilarante con cui Lillo & Greg tornano in teatro alla grande e rischiano dando luogo ad uno spettacolo divertente, intelligente che regge bene e che appassiona.

Da non perdere!

LUNCT-cast.jpg

Informazioni: 

BOTTEGHINO
Teatro Olimpico – Piazza Gentile da Fabriano 17 – 00196
Info & Biglietti 063265991 – biglietti@teatroolimpico.it

Acquista biglietti online

L’uomo che non capiva troppo Teatro Olimpico

Italia in miniatura luogo magico per grandi e piccini…

photo
Sentirsi giganti è solo una delle emozioni che ci ha regalato questo straordinario parco della Romagna. 273 le miniature che conducono in un viaggio surreale attraverso l’architettura e la geografia del nostro paese. L’Italia in miniatura è uno dei più famosi parchi della Romagna, il parco prende il nome dall’originaria attrazione principale: una riproduzione in scala della penisola italiana con alcuni dei suoi più rappresentativi luoghi e monumenti.  E’ uno dei cinque parchi più visitati d’Italia.

IMG_20170809_094618.jpg

Nasce nel 1970 e nell’arco di oltre un trentennio ha saputo ritagliarsi un proprio spazio nel panorama dei parchi divertimento per caratteristiche di atipicità rispetto alle altre realtà. E’ una struttura che ci propone un intrattenimento di forte valenza educativa e culturale. Nel corso degli ultimi anni, si è assistito anche alla creazione e progettazione di attrazioni atte a catturare l’attenzione di una più vasta fascia di utenti. Non più solo gruppi scolastici e famiglie ma anche giovani.

IMG_20170809_102028.jpg

Il giro d’Italia è piacevole, rilassante, interessante, caratterizzato da alcune microanimazioni che contribuiscono a catturare l’attenzione dei visitatori. Le miniature in scala da 1:25 a 1:50 sono delle meraviglie architettoniche e paesaggistiche. Al di là delle Alpi, uno spicchio d’Europa, con circa venti miniature dei più famosi edifici stranieri.  Sulla destra costruito in scala 1:5 la zona dedicata a Venezia. Si tratta di una vasta area su cui dipana il Canal Grande, circondato da palazzi che hanno contribuito a creare la storia della città. Il canale è percorribile fisicamente a bordo di gondole che possono ospitare circa 12 persone e che lentamente conducono i visitatori all’interno della città fino a piazza San Marco dove sono d’obbligo le foto sotto il campanile. Poco distante, “Piazza Italia” con la riproduzione 1:4 della Basilica di Santa Croce a Firenze. Si tratta di un teatro all’aperto dove si assiste a spettacoli d’arte e di intrattenimento musicale e nelle notti d’estate ad uno spettacolo di luci laser.  L’attrazione che più mi ha colpito è quella delle “Canoe” un percorso su tronchi d’albero  caratterizzato dalla presenza di una veloce e lunga discesa con conseguente “Splash” finale. Dall’alto della giostra si ha inoltre un ottima visione dell’intera struttura.

IMG_20170809_124234.jpg

Il luna park della scienza è invece un’attrazione didattica, che vede impegnati i bambini ad armeggiare con manovelle, carrucole, pulsanti in un gioco che spiega in modo istruttivo le leggi della fisica e della meccanica. Ogni stazione di lavoro presenta un cartello esplicativo rivolto ai bambini che hanno cosi la possibilità di apprendere giocando.

IMG_20170809_120939.jpgIMG_20170809_123954.jpg

Purtroppo non ho avuto occasione di sperimentare la pura adrenalina dello “sling shot” una sorta di fionda che lancia in aria due passeggeri per volta seduti all’interno di una gabbia circolare, in quanto l’attrazione non era attiva. Inaugurata nel 2005 “la scuola guida interattiva” è un’altra attrazione interessante che consente di guidare piccole automobili all’interno della riproduzione di un percorso urbano. Altra attrazione inaugurata nel 2006 è “cannonacqua” in cui si disputano battaglie a colpi di cannone ad acqua tra gli assalitori e difensori della riproduzione in scala di un castello. Non dimentichiamo il percorso interattivo di Pinocchio, dove si incontrano Geppetto, Fata Turchina, il Gatto e la volpe e si entra nella pancia della balena. Per i più piccoli vi sono inoltre la giostra dei cavalli, le piscine di palline colorate, per tutta la famiglia la Torre Panoramica e la visita al Pappamondo dei pappagalli.

IMG_20170809_105840.jpg

Tra le nuove aree del 2016 vi sono il padiglione per piste a gettone e simulatore formula 1, il cinemagia 7d e AreeAvventura, un parco con liane e ponti sospesi dove i piccoli si metteranno alla prova fra gli alberi (il tutto disponibile con supplemento al biglietto d’ingresso).

Italia in miniatura è aperta tutti i giorni dalle 9:30 alle 18:30 il biglietto è valido per due giorni consecutivi.

Info: 

Italia in Miniatura 
via Popilia 239
47922 Viserba di Rimini (RN)
Tel.  +39 0541 736 736
Fax  +39 0541 732 203
e-mail: info@italiainminiatura.com 

http://www.italiainminiatura.com/

Prezzi

Ingresso intero minimo 10,00 €
Intero massimo 22,00 €
Ridotto minimo 7,00 €
Ridotto massimo 16,00 €

Orari

Periodo di apertura:

Il parco è aperto quasi tutto l’anno. Nel periodo invernale osserva un orario ridotto (chiude al tramonto).

Periodo di chiusura:

Nel mesi invernali il parco è chiuso nei giorni feriali con l’eccezione di ponti. Controllare sul sito il calendario dell’anno in corso.

Accesso disabili Sì
Animali ammessi Sì

 

 

“The Job’s Actors” Theatre Company in “Radio Tevere”…

16487468_10212702843829817_957184340164575875_o.jpg

Il Teatro Hamlet di Roma ospiterà dal 10 marzo fino al 19 marzo 2017 “Radio Tevere”. Lo spettacolo nasce con l’intento di narrare in forma romanzata un periodo molto difficile per la nostra amata Italia..il periodo autarchico e la creazione in tale periodo di una finta radio clandestina che in realtà era nata e gestita dal regime fascista. Tale radio trasmetteva musica vietata, ovvero  Jazz, Swing, Blues e Boogie woogie.16142841_10212556718096765_8266018084991477063_n.jpg

Questo tipo di musica era considerata degenerata e pericolosa. I dissidenti ma anche le persone che amavano quella musica ascoltavano le trasmissioni degli alleati, Radio Londra, e the Voice of America, cosa che andava sicuramente contro la propaganda di regime.Per questo motivo la repressione nazi fascista fu particolarmente dura, organizzando dei veri e propri raid nel tentativo di scoprire chi ascoltava illegalmente queste trasmissioni.16174663_10212556716976737_3245843584041067384_n.jpg

La radio aveva mutato per sempre le abitudini degli italiani. Un evento come quello della guerra mise in allerta il popolo e costrinse gli uomini a cercare un mezzo per potersi mettere in ascolto, per poter cercare di parlarsi. Venne proibito di ascoltare, ma quasi tutti inevitabilmente finivano per farlo: studenti, professionisti, contadini, casalinghe, operai e moltissimi altri. Si ascoltava per necessità di sapere la verità, di conoscere la realtà.

16195241_10212556693976162_7000254728733905240_n.jpg

Radio Tevere il Musical narra proprio questo contesto storico e gli episodi che ruotano attorno ad una famiglia romana “dissidente” cercando di narrare un periodo terribile come quello che va dalla primavera all’autunno del 1943 in modo allegro con musica e balli swing, con lo scopo di riportare alla luce fatti e racconti di un passato che non andrebbe mai dimenticato.

16174663_10212556716976737_3245843584041067384_n.jpg

Info: 

Teatro Hamlet

Via Alberto da Giussano 13, 00176 Roma

CONTATTI

BOTTEGHINO e INFO

Via Alberto da Giussano 13 – Roma

Tel 06 94 84 24 63 – Cell. 333 43 13 086

info@teatrohamlet.it

ORARI: MAR-DOM 18:00-21:00

La Febbre del Sabato Sera arriva al Teatro Olimpico…

170303195-1b9e95ca-4b25-4086-8ccb-99e635e128da.jpg

Dopo il grande successo riscontrato con i Jersey Boys, (vincitore agli Italian Musical Awards 2016 del premio per il Miglior spettacolo nuovo e del premio per il Miglior attore protagonista ad Alex Mastromarino) Claudio Insegno dirige un adattamento teatrale di un cult del cinema che compie 40 anni: “La febbre del sabato sera”.  Il musical, che vanta l’orchestra dal vivo, sarà a Roma, al Teatro Olimpico dal 7 al 19 febbraio per poi proseguire con il tour. 170303195-1b9e95ca-4b25-4086-8ccb-99e635e128da.jpg

Tratto da una delle pellicole più celebri della storia del cinema, è un omaggio alla disco music ed al glam dominante degli anni 70. Giuseppe Verzicco è il nuovo Tony Manero. Classe 1986, Verzicco è oggi uno dei migliori performer del musical italiano, con il suo carisma ed il suo immenso talento, è pronto per far rivivere quel ruolo che ha portato alla ribalta mondiale un giovanissimo Travolta. Al fianco di Giuseppe Verzicco, l’affascinante Anna Foria nel ruolo della splendida Stephanie Mangano, Giada D’Auria nei panni dell’innocente e sognante Annette, Luca Spadaro è Bobby C, il migliore amico di Tony e parte del gruppo de I Baroni composto da Joey –  Samuele Cavallo, Double J.David Negletto e Gus interpretato da Francesco Lappano.  Sono poi Alessandra Sarno e Gaetano Ingala ad interpretare l’autorità familiare rispettivamente nei ruoli di Flo e Frank Manero. Le potenti voci di Gianluca Sticotti nel ruolo di DJ Monty e di Giovanna D’Angi nel ruolo di Candy faranno ballare tutti i ballerini del mitico Odyssey 2001 tra cui Alex BottaFrank Jr., Arianna Galletti Pauline, Monica RuggeriLinda Manero, e tutto il corpo di ballo composto da Fabio Gentile, Ilaria Leone, Camilla Lucchini, Carolina Mollo, Jessica Falceri, Marco Ventrella, Eneris Veidia, Janer Veranes.

170303195-1b9e95ca-4b25-4086-8ccb-99e635e128da.jpg

La musica è al centro di ogni evento narrato e protagonista soprattutto della vita di Tony; sul palco si sprigiona un’energia incredibile e contagiosa, grazie ad un cast giovane ma di grande talento che riesce a trascinare il pubblico nel clima de “La Febbre del sabato sera”.  Le scenografie sono state realizzate utilizzando delle videoproiezioni. Graziella Pera ha realizzato costumi in tipico stile anni Settanta, molti dei quali ispirati al film.

170303195-1b9e95ca-4b25-4086-8ccb-99e635e128da.jpg

Anche questa volta Claudio Insegno ha centrato il bersaglio regalando al pubblico italiano un musical di grande valore, con un’attenzione ai particolari che convincono e regalano grandi emozioni.

Info:

Teatro Olimpico

Piazza Gentile da Fabriano  17, 00196 Roma

Telefono: 06 326 5991

Teatro Olimpico

Teatro Olimpico Fb

La Febbre del Sabato Sera Fb

Acquista il Biglietto

Sister Act il Musical torna al Teatro Brancaccio dal 1 febbraio

SISTERACT_IlMusical_foto1_SuorCristina.jpgDopo il grande successo già riscontrato lo scorso anno al Brancaccio di Roma, dopo aver conquistato ben due premi agli Italian Musical Awards 2016: come Migliore Regia (Saverio Marconi) e per la miglior attrice non protagonista (Francesca Taverni nel ruolo della Madre Superiora) e il Premio Persefone 2016 alla protagonista spagnola Belia Martin, torna al Brancaccio il Musical tratto dall’omonimo film del 92 che consacrò Whoopi Goldberg nell’indimenticabile ruolo di Deloris “una svitata in abito da suora”. _RM_0166.jpg

Come nel film, anche se con qualche piccola variante, l’estrosa ed estroversa solista di colore dopo aver visto il suo amante uccidere a sangue freddo l’autista, raggiunge la stazione di polizia più vicina e, con l’aiuto del Commissario Eddie (“umidino”), assume una falsa identità all’interno di un convento dove la tranquillità regnava sovrana fino a un attimo prima del suo arrivo.  A vestire gli abiti di Suor Maria Claretta è la fantastica Belia Martin, che con il suo accento dona alla svitata Deloris un’ulteriore nota di simpatia, perfettamente calzante al talento vocale sfoderato fuori e dentro il coro di quel convento gestito da una superlativa Madre Superiora, ovvero Jacqueline Maria Ferry, personaggio austero e rigoroso dotato di grande spirito e di una potentissima voce. All’interno del gruppo di attrici spicca sicuramente Suor Cristina ( vincitrice della seconda edizione di The Voice of Italy) l’unica suora vera che interpreta la giovanissima Suor Roberta.  SISTERACT_IlMusical_foto2.jpg

La bravura dei singoli artisti è rafforzata dagli splendidi brani musicali (25 per l’esattezza) scritti dal premio Oscar  Alan Menken, che spaziano dalle atmosfere soul, funky e disco anni 70, alle ballate pop in puro stile Broadway, in cui si innestano cori Gospel e armonie polifoniche.Completano il tutto i costumi dai colori sfavillanti, i lustrini e le paillettes che danno vita cosi a un’esplosiva e incontenibile gioia degli spettatori che a tempo battono le mani, partecipano, e si emozionano. 

Sister Act è certamente un Musical da non perdere, unico, travolgente…assolutamente DIVINO!!!

sisteract.jpg

Info:

Teatro Brancaccio
via Merulana, 244 – Roma
fino a domenica 24 gennaio
orari: martedì a sabato ore 21.00, domenica ore 17.00
(durata 2 h e 30 minuti circa intervallo escluso)

www.teatrobrancaccio.it

Ufficio stampa  signorellisilvia@libero.it

Lo spettacolo di magia più famoso d’Europa torna al Teatro Olimpico dal 26 al 5 febbraio

SM17-locandina-sito-olimpico-.jpg

Il Teatro Olimpico di Roma ospita dal 26 gennaio al 5 febbraio Supermagic, lo spettacolo più famoso d’Europa oggi alla sua quattordicesima edizione.  60 tra i più grandi maghi di fama internazionale sono pronti a stupirvi con un appuntamento ai confini della realtà. Un’immersione nel paradossale che per un paio d’ore vi faranno dimenticare e mettere in dubbio la realtà. Prodigio è la parola chiave di questa nuova edizione. Prodigiosi non potevano che essere gli artisti che si esibiranno. Tra i maghi che calcheranno il palcoscenico spiccano i nomi di: SM17-locandina-sito-olimpico-.jpg

Roxanne: un’illusionista tedesca che incanta. Premiata a Monte Carlo, Las Vegas, Lisbona e come miglior performance femminile a Los Angeles. SM17-locandina-sito-olimpico-.jpg

Nobert Ferrè: raffinato manipolatore ed umorista. Un mago capace di creare spettacoli bizzarri ma al tempo stesso classici. Vincitore di numerosi riconoscimenti per la sua capacità interpretativa.

Charlie Mag: un mago talentuoso capace di rendere la magia nuova, moderna ed emozionante. Vincitore del primo premio per la sua categoria del campionato magico europeo e del Mandrake d’Or a Parigi.

-Marco Zoppi: Maestro nell’arte delle bolle di sapone che producono effetti straordinari. Un prestigiatore italiano che onora il nostro paese in Europa, Russia, Medio Oriente e America Latina. SM17-locandina-sito-olimpico-.jpg

-Aaron Crow: il guerriero belga dalle performance a sangue freddo. Crea delle esibizioni pericolose che lasciano con il fiato sospeso.

-Basilio Tabacchi: un prestigiatore comico che attraversa anche il mare portando la sua arte sulle navi da crociera. Un mago dallo stile imprevedibilmente bizzarro e comico capace di parlare contemporaneamente cinque lingue. SM17-locandina-sito-olimpico-.jpg

-Topas: un brillante illusionista tedesco capace di fondere musica e magia. Clonazioni, levitazioni, sparizioni di corpi per un esibizione mai vista prima, innovativa e stupefacente.

A sorprendere il pubblico inoltre non mancheranno le esibizioni inedite. Remo Pannain ideatore di Supermagic, saluterà come da tradizione il pubblico, con un misterioso intervento magico. Supermagic Prodigi è uno spettacolo capace di coinvolgere adulti e bambini, un tuffo nell’immaginario che vi farà emozionare. Due ore per uscire dalla realtà e poi farvi ritorno portando con sè la consapevolezza del magico.

Non potete mancare assolutamente!

Info: 

Teatro Olimpico,
Piazza Gentile da Fabriano, 17, 00196 Roma

http://teatroolimpico.it/

http://www.supermagic.it/IT

https://www.facebook.com/SupermagicFestival/?fref=ts