Intervista al cantante Fabio Pinci (Ceppaflex) dei Prophilax

prophilax

Salve a tutti,
Oggi straordinario appuntamento nella sezione dedicata alla musica presente nel mio spazio culturale. Ho avuto il piacere d’intervistare Fabio Pinci (vocalist dei Prophilax) conosciuto da tutti voi con lo pseudonimo di Ceppaflex. La band storica romana dei Prophilax è stata fondata nel lontano 1990 dallo stesso Fabio Pinci  e Ludovico Piccinini (chitarra), come band Comedy Rock.  Il contenuto dei loro componenti  è prevalentemente di natura sessuale e spesso persino “pornografica”. Il gruppo ha compiuto da poco tempo, 25 anni di attività con ben 6 album ( l’ultimo pubblicato nel 2010 con il titolo di : “20 anni di analità”). Dietro pezzi  apparentemente volgari,  ci mostra un quadro, una “radiografia” cosi possiamo definirla, della situazione attuale, che noi pubblico viviamo in prima persona. I Prophilax grazie ad una robusta attività live, si sono imposti come una band di fama, in particolare nella nostra amata Capitale, attraversando svariate generazioni che immancabilmente fanno sold out ai loro concerti.  L’intervista sarà certamente un esperienza divertente per me e chi avrà modo di visionarla nel mio blog.  Allora iniziamo!

11850787_10153485233262457_2088603481_n

Manuel: Allora, ti ringrazio anticipatamente caro Fabio, per avermi dato la possibilità di intervistarti…ci tenevo inoltre a farti le congratulazioni per i 25 anni dei Prophilax compiuti proprio quest’anno…vorrei iniziare chiedendoti…come preferisci che ti chiami? Fabio o Ceppaflex?
Fabio: Chiamami “AOH”, preferisco. Scherzo, Fabio va benissimo.

Manuel: Come siete nati e soprattutto come è nato il nome della vostra band?
Fabio: Siamo nati al liceo, per gioco. Io scrivevo canzoncine del cazzo con una tastierina della Casio (il mitico PT-20), Ludo le sentì e propose di mettere su una band. Il nome lo proposi io nel lontano 1990. A Ludo piacque, dunque l’abbiamo tenuto. I nomi provvisori però erano divertenti: Kamasutra 6969, Inculomatic, Iron Fregna. Scherzo, me li sono inventati adesso.

Manuel: Il segreto che vi ha fatto andare avanti per cosi tanti anni? Può essere svelato?
Fabio: Non c’è nessun segreto; semplicemente alla gente piacciono le nostre stronzate. E pure a noi. Forse è proprio questo il segreto di Pulcinella: se fai cose che ti divertono, farai divertire pure gli altri.

Manuel: Chi è Fabio Pinci nella vita quotidiana? Quanta differenza c’è dal te nella vita reale a te sul palcoscenico?
Fabio: Parecchia. Ceppaflex è il mio alter ego “cattivo”, che esiste pricipalmente sul palco e nel rapporto coi miei fans. In realtà io sono un semplice stupratore di cadaveri, serial killer di cardinali e bestemmiatore incallito in luoghi di culto. Ovviamente scherzo; ho una vita parecchio tranquilla con un lavoro normale e hobby normalissimi. Tipo impagliare i cani dei miei amici o molestare sessualmente le statue del Foro Italico. Cose che fanno tutti.

Manuel: Come mai avete scelto un genere cosi poco convenzionale… Quello del comedy rock o porno rock?
Fabio: Non lo abbiamo scelto; io scrivo solo cose di questo tipo. Ci piace trasportare in musica le cose che ci hanno sempre fatto ridere, esagerandole e rendendole estreme. Ma è sempre tutto un grosso scherzo. Io non ho limiti né censure quando compongo, quindi scrivo qualsiasi cazzata mi passa per la testa. Adesso per esempio sto scrivendo una canzone che parla di necrofili, dal titolo “pompe funebri”. Capolavoro.

Manuel: Non avete mai pensato di spostarvi su territori più certi più convenzionali?
Fabio: Mai! La musica è istinto e passione, non deve essere pianificato nulla per il successo. Altrimenti il fallimento sarà sicuro. Noi suoniamo per passione. Finchè ci ascolteranno, bene. Quando finirà, lasceremo senza rimpianti. Ma con molti rutti.

Manuel: Oltre ai Prophilax ti dedichi ad altro? Sei impegnato in altri progetti?
Fabio: Sto collaborando coi San Culamo per la realizzazione di “Tana pe’ Cristo”, il loro quarto album, e vorrei rimettere in piedi gli Sborofango, band di brutal death metal con alla voce un’iguana e al basso mia zia. Ma la vedo dura. Non conosco nessuno che possa prestarmi una cazzo di iguana.

Manuel: Sono passati diversi anni dall’ultimo album in studio e 5 anni dall’ultimo album ventennale…cosa avete in mente per il futuro dei Prophilax?
Fabio: Ovviamente un altro disco: “Pornado”. Se dio vuole, non uscirà mai. Se invece non volesse, a Dicembre 2015.

Manuel: Gruppo musicale o artista musicale preferito?
Fabio: Tanti. Ac\Dc su tutti. Ma ascolto tutto il metal e l’hard rock prodotti negli ultimi 40 anni. Diciamo pure che sono un cazzo di metallaro incallito. Però mi piace molto anche Caparezza e adoro Elio e le storie tese.

Manuel: Vedremo prossimamente un altro film o telefilm ridoppiato da voi?
Fabio: Dopo “La passione di Mannaggia”, che ha richiesto parecchio tempo e tante energie, non so sinceramente se mi rimetterò a creare altri doppiaggi. Ormai internet pullula di questa roba, tutta simile alla mia. Però mai dire mai.

Manuel: Cosa ne pensi della musica di oggi?
Fabio: Di qualunque genere si tratti, è sempre a solita roba trita e ritrita. Certo, ogni tanto esce qualche artista interessante, ma ormai è già stato detto e fatto tutto. Vale anche per il porno ovviamente.

Manuel: Molto spesso nelle vostre canzoni si trovano anche tematiche serie…non trattate soltanto di temi legati alla sessualità  e comicità …
Fabio: Come detto prima, parliamo di tutto quello che ci passa per la testa; può essere una storia di necrofilia come un atto di denuncia, non fa differenza per noi. Diciamo che a livello creativo siamo del tutto indipendenti e autonomi. Tra i pochi in Italia, aggiungerei.

Manuel: Una critica o recensione che ti ha particolarmente ferito…
Fabio: Nessuna. Ognuno ha le sue opinioni e io le ascolto e le accetto indistintamente. E poi se uno che ha creato i Prophilax si mette a fare il permaloso… 

Manuel: Una Rockstar che odi?
Fabio: Non odio nessuno, è fatica sprecata. Jovanotti è una rockstar? 😀

Manuel: Un traguardo che vorresti raggiungere?
Fabio: Riuscire a farmi le pippe a due mani, entrambe mie. Ma mi sa che devo fare prima la falloplastica.

Manuel: Avrai notato che nel mio blog parlo anche di tecnologia e videogiochi,  hai utilizzato in passato e tutt’ora utilizzi  una piattaforma di gioco? Qualè il videogame che hai amato e che ami?
Fabio: Ho sempre usato console Nintendo, in quanto fan sfegatato di super Mario. Iniziai secoli fa con il Nintendo 8bit per finire con la Wii. Amo anche Zelda.

Manuel: Che genere di film e telefilm ti piacciono?
Fabio: Amo molto il cinema, specie l’horror. Ma adoro anche Woody Allen, Tarantino e Kubrick. Mi piacciono molto anche le serie televisive, specie quelle parecchio violente e originali, tipo Breaking bad, Sons of anarchy o Dexter.

Manuel: La canzone che ami di più del vostro repertorio…
Fabio: Me prude er culo. Uno dei testi più impegnati che abbia mai scritto.

Manuel: Avete mai discusso pesantemente tra di voi, avete mai detto basta ora non si suona più?
Fabio: Mai, nemmeno una volta. Io e Ludo siamo molto in sintonia, sia musicalmente che nella vita di tutti i giorni. Ci scambiamo film porno da almeno 25 anni. Iniziammo coi vhs.

Manuel: Per concludere cosa vorresti dire ai giovani d’oggi che vi seguono?
Fabio: Non guardate la tv e non fidatevi di tutte le cazzate che vi dicono. Le uniche armi che avete sono l’informazione e la cultura. E poi trombate a più non posso.

Manuel: Ringrazio per l’ennesima Volta il nostro Ceppaflex per la disponibilità e la cortesia, per essersi prestato a questa mia idea, speriamo di rivederci presto.
Fabio: Ma grazie a te, cochon de dieu! A presto e che il Mentulatore vegli sempre su di te.
Manuel: Amen. Grazie ancora Fabio, vi lascio sotto il video ufficiale “Mandami in Radio col Beel” dei mitici Prophilax.

330338_2622163565857_788558225_o

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...